OFFERTE NATALIZIE DUTCH PASSION
Home » News e Sviluppo » Il 10 Luglio è la Giornata Internazionale del Dabbing: La festa dell’olio e dei concentrati di cannabis

Il 10 Luglio è la Giornata Internazionale del Dabbing: La festa dell’olio e dei concentrati di cannabis

0



 

Il 10 Luglio è la Giornata Internazionale dell’Olio di Cannabis, conosciuta anche come International Dab Day. Viene celebrata più o meno dal 2012 e completa le tradizionali celebrazioni del 20 Aprile (420 celebrations). Questa giornata viene associata all’olio di cannabis perché la cifra 710 (in inglese americano, l’ordine in cui vengono scritte le date è mese-giorno-anno, ndt), capovolta, sembra formare la parola “oil”. Probabilmente questa giornata deve la sua origine alla 710 Cup, che celebra tutte le cose che si possono fare con l’olio e coi concentrati di cannabis. Mentre la festa del 20 Aprile risale a decenni fa, quelli del 10 Luglio sono festeggiamenti più recenti, il che riflette il fatto che il dabbing ha cominciato a diventare popolare solo nell’ultimo decennio.

 

Dabbing: cos’è e come si fa?

Il dabbing consiste nel mettere una piccola quantità di concentrato di cannabis (come, ad esempio, l’olio o lo shatter) su una superficie preriscaldata di metallo o ceramica, facendola sfrigolare per produrre una nube di cannabinoidi da inalare. Di solito, i “dabber” utilizzano un oggetto simile al bong, noto come “dabbing rig”, ma ci sono molti altri strumenti disponibili, fra cui alcuni portatili

7 Luglio: perché fare dabbing?

 

Il dabbing è un metodo rapido per sballarsi per bene. Ci vogliono solo un paio di secondi, durante i quali è possibile inalare una notevole quantità di THC e altri cannabinoidi. Invece di trascorrere 5 o 10 minuti, rilassandosi lentamente con una canna o un vaporizzatore, si comprime l’intero processo in questo lasso di tempo. Alcuni sostengono che migliori l’intensità e il piacere della cannabis. È un modo veloce di sballarsi.

 

Il trend dell’olio e dei concentrati di cannabis.

 

Negli ultimi anni, nel mercato legale statunitense, è stata osservata una tendenza distinta verso i concentrati di cannabis. Le vendite di “fiori” o infiorescenze sono sempre popolari, ma sempre più persone coltivano cannabis dai semi per convertire il raccolto in concentrati. Ci sono molti tipi di concentrati di cannabis, disponibili sotto vari nomi: shatter, BHO, hashish, wax, budder, olio di cannabis, olio di hashish, ecc. Quello che hanno in comune è il fatto di essere estratti concentrati di parti resinose della cannabis contenenti cannabinoidi. Per produrre questi concentrati si possono usare solventi come l’etanolo, l’anidride carbonica, il butano e vari altri solventi liquidi e gassosi. A seconda del processo di estrazione utilizzato, questi concentrati possono avere un aspetto simile al vetro o sembrare un liquido oleoso scuro e opaco. Di solito hanno tutti una concentrazione elevata di cannabinoidi (>50%), il che li rende molto più potenti delle infiorescenze.

 

International dabbing day


Concentrati e olii di cannabis: convenienti e compatti, da gustare ovunque.

È possibile concentrare 10 grammi di infiorescenze in estratti molto potenti dal peso di 1 o 2 grammi che, oltre ad essere più convenienti da possedere, trasportare e conservare rispetto a un sacchetto d’erba, sono anche più discreti. Si può avere una scorta di diversi grammi di concentrato senza doversi preoccupare per il loro odore. Le nuove gamme di vaporizzatori e altri dispositivi portatili per il dabbing hanno aperto la strada a molti modi facili e intriganti di assumere i concentrati di cannabis anche quando si è in movimento. Una rapida ricerca online vi permetterà di trovare dispositivi elettronici simili a un vaporizzatore che scaldano il concentrato per ottenere un colpo potente e compatto. Camminare per strada con una canna in bocca potrebbe mettervi nei guai anche nei paesi in cui l’erba è legale. Fumare nei luoghi pubblici può essere illegale anche se si tratta di tabacco. Questo è uno dei fattori che ha dato forza al trend dei concentrati e dei dispositivi per consumarli. Nessuno saprà che vi state sballando, e potrete farlo ovunque.

 

Qual è il modo più comune di fare dabbing?

Ci sono molti modi di fare dabbing. A molti piace utilizzare un dab rig (o dabbing rig, ndt) di vetro per divertirsi a casa con gli amici. Il prezzo dei dab rig può variare da circa 25€ a oltre 1000€, se si desidera averne uno fatto a mano e realizzato in modo unico. I dab rig dotati di un “chiodo” in metallo, vetro o ceramica, che sarebbe la superficie riscaldata su cui posizionare i concentrati per produrre la fumata da inalare. Anche se si chiama chiodo, è una superficie in titanio/ceramica/ a forma di ciotola di circa 10-20 mm. Solitamente per riscaldarlo si usa una piccola torcia da cucina a butano, simile a quelle usate dagli chef. Quando il chiodo diventa rosso per il calore, lo si lascia raffreddare per 10 o 15 secondi e poi ci si mette il concentrato, facendo bollire così i suoi composti organici, che produrranno una nuvola di vapore bianco. Spesso il vapore viene fatto passare attraverso l’acqua per farlo raffreddare e rendere l’esperienza ancora più piacevole.

 


resin dab cannabis wax oil


Al giorno d’oggi ci sono anche piccoli dispositivi a penna per consumare i propri concentrati. Possono essere riempiti con olio, olio diluito, shatter e wax. Il calore viene generato da delle batterie elettriche che aiutano a produrre la nuvola di cannabinoidi da inalare. Questi dispositivi hanno l’aspetto dei vaporizzatori tradizionali che ormai si vendono ovunque. Sono comodi, piccoli e discreti, da portare sempre con sé per usarli dove si vuole.

 

710 day. La pratica del dabbing durerà a lungo?

 

Tanto varrebbe chiedere: “I concentrati di cannabis continueranno a essere utilizzati in futuro?”. La risposta sarebbe sicuramente sì! Nelle aree in cui la cannabis può essere prodotta legalmente, come gli Stati Uniti, tutti i grandi produttori hanno osservato una tendenza verso i concentrati di cannabis. I concentrati permettono ai produttori di convertire diverse centinaia di kg di infiorescenze in pochi litri di estratto, che è più facile da maneggiare, trasportare e imballare.

Molti coltivatori amatoriali realizzano già i propri concentrati in casa. La cannabis viene coltivata in maniera tradizionale da semi femminizzati o autofiorenti e online è possibile trovare kit di estrazione per privati, che permettono di creare facilmente il proprio olio di hashish, BHO, olio di cannabis o qualsiasi altro concentrato.

 resin dab cannabis wax oil


Se siete interessati al dabbing o ai concentrati di cannabis e volete produrne alcuni, il consiglio principale è quello di condurre ricerche approfondite e di fare della sicurezza la vostra unica priorità. Se usati in modo professionale, i solventi infiammabili possono essere usati per produrre concentrati di cannabis in modo perfettamente sicuro. Cercare di fare un’estrazione con solventi in luoghi chiusi e senza formazione e attrezzature di sicurezza può essere la ricetta per un disastro. Forse il modo più sicuro per iniziare è l’estrazione di hashish con il metodo acqua-ghiaccio.

 

Tutti amano i concentrati di cannabis. Oltre ad essere utilizzati per il dabbing, sono facili da incorporare in prodotti edibili – un altro grande mercato in crescita nell’industria della cannabis. Il dabbing continuerà ad essere praticato perché i concentrati sono una parte insostituibile della moderna industria della cannabis.

July 10th 2019

Commenti recenti (0)




Leave a comment

Nome
Email
Your comment
Type the characters you see in the picture below
I would like to receive the newsletter
Contattaci   |   Disclaimer   |   Privacy policy, terms and conditions

Dutch Passion consiglia ai propri clienti di prendere visione delle disposizioni normative vigenti nel proprio paese prima di procedere alla germinazione. Dutch Passion non risponde delle azioni dei trasgressori di leggi e regolamenti vigenti nella propria giurisdizione. Nei territori ove la coltivazione di cannabis non sia legalmente consentita i semi venduti dovranno essere conservati come souvenir da collezione.
Trustpilot